logo cdvm

Evento CDVM – VISITA DELLA MOSTRA “Sacro alla luna” – 28 marzo

postato in: Eventi del club | 0



Alla Fondazione Accorsi Ometto più di duecento rari pezzi di argenteria del XVIII secolo!

AL TERMINE APERICENA NEL PIACEVOLE CAFFE’ ACCORSI PALACE
28 marzo 2012

Continua, come previsto dal progetto segnalato durante l’Assemblea dei Soci, la serie di piccole riunioni culturali, di cui una dedicata, negli spazi del Salone dei Pannelli Cinesi del Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto, alla mostra «Sacro alla luna. Argenti sabaudi del XVIII secolo».
Per questa nuova opportunità dobbiamo ringraziare ancora una volta il Socio Carlo Buffa di Perrero che, come già in altre occasioni, ha elaborato per noi questa visita.

L’occasione ci è data questa volta, -grazie all’intervento del Curatore della Mostra dr Gianfranco Fina-, per visitare con lui, privatamente, a sede chiusa solo per noi, questa incredibile raccolta di rarissimi pezzi di argenteria e oreficeria realizzati per la corte sabauda dai più affermati argentieri attivi all’epoca in Piemonte e che testimoniano l’interesse della corte sabauda per l’arte orafa e l’argenteria. Passione che spinse Vittorio Amedeo III di Savoia a dare vita all’Orphevrerié Royale, fabbrica istituita nel 1775 all’interno di Palazzo Reale per la creazione e la cura delle argenterie conservate nelle residenze sabaude.

E’ una emozionante avventura visiva, in cui si ha modo di ammirare zuppiere, caffettiere, zuccheriere dalle variegate decorazioni, paiole (le raffinatissime tazze da puerpera che venivano donate alle mogli da mariti facoltosi, in occasione del parto, tra cui spicca la paiola con coperchio e vassoio di proprietà della Regione Piemonte, realizzata da Andrea Boucheron, uno dei più grandi argentieri torinesi) e poi ancora doppieri, rinfrescatoi, piatti e alcuni argenti della locale comunità israelitica.
In mostra c’è anche il rinfrescatoio del celebre «servizio Turinskij», commissionato dal granduca Paolo di Russia (divenuto poi zar Paolo I), che fu colpito dalla maestria piemontese nella sua visita a Torino nel 1782, ospite di Vittorio Amedeo III. Andato perduto per la maggior parte dei pezzi durante la rivoluzione, restano del prezioso «servizio Turinskij» solamente cinque esemplari, di cui quattro custoditi al museo dell’Ermitage di San Pietroburgo e il quinto, di proprietà privata, eccezionalmente ora in mostra a Torino.

L’incontro è fissato per:
MERCOLEDI’ 28 MARZO  DALLE ORE 18.45 ALLE 19.00
ALL’INGRESSO DELLA FONDAZIONE ACCORSI OMETTI – VIA PO 55,
tel 011- 011837688  (quasi ang.  piazza Vittorio Veneto)
AL TERMINE, COCKTAIL-APERICENA AL VICINO CAFFE’ ACCORSI PALACE
(via Po 57, tel. 011. 569 17 38)

E’ bene arrivare puntuali, poiché la Fondazione apre espressamente solo per il ns. Club DVM ed il personale sarà poi occupato a far salire i ns. visitatori ai piani superiori.
La visita inizia alle ore 19.00
Al termine, a piedi, ci si sposta al vicino caffè Accorsi Palace, a pochi metri di distanza, dove nella saletta del 1° piano è predisposto il cocktail-buffet per la ns. riunione apericena.
Per ovvie ragioni organizzative, (tra cui bloccare la saletta) preghiamo tutti i soci di prenotarsi con un certo anticipo, telefonando al n. 011.5718.438 oppure con mail a cdvm@ui.torino.it  ed in ogni caso non oltre le ore 18.00 di venerdì 23 marzo p.v.. 
Quota €  20 per i Soci (e coniugi) CDVM in regola con la quota 2012 ed € 25 per accompagnatori ed amici. 

Condividi su: